Che cos'è il Patto dei Sindaci e perché dovresti firmarlo anche tu | Civicam
 


Che cos'è il Patto dei Sindaci e perché dovresti firmarlo anche tu

16/10/2019

Il Patto dei Sindaci è un movimento mondiale multi-stakeholder nato per favorire azioni significative sui temi del clima e dell'energia. Questo coinvolge oltre 7000 enti locali e regionali in 57 paesi che si impegnano volontariamente a raggiungere gli obiettivi comunitari prefissati.

Al Patto dei Sindaci possono aderire organizzazioni di supporto, agenzie e associazioni che ritengono di poter dare il loro contributo nel fare accelerare le iniziative locali su clima ed energia. Ecco perché dovresti aderire anche tu!

Come e perché nasce il Patto dei Sindaci?

Lanciato nel 2008 in Europa, il Patto dei Sindaci si è sviluppato partendo dal desiderio di riunire in modo volontario i governi locali che condividevano gli stessi obiettivi della comunità europea sul clima e sull'energia. Da allora si sono aggiunti obiettivi come l'accelerazione della decarbonizzazione dei territori entro il 2050, in modo da consentire ai cittadini l'accesso a un'energia sicura e sostenibile. I firmatari si sono posti l'obiettivo da raggiungere entro il 2030 di ridurre del 40% le emissioni dei gas serra e di adottare un approccio efficiente in risposta ai cambiamenti climatici in atto.

Perché dovresti far aderire anche il tuo comune?

Sono almeno 10 le ragioni per cui il tuo comune dovrebbe essere tra i soggetti firmatari del Patto dei Sindaci, precisamente i seguenti, come riportato nel sito ufficiale: 

  • Rafforzamento della cooperazione e del supporto da parte delle autorità nazionali e locali
  • Elevato riconoscimento e visibilità internazionali per l'azione climatica ed energetica dell'ente locale
  • Possibilità di contribuire alla definizione della politica dell'UE sul clima e l’energia
  • Credibilità degli impegni attraverso la revisione e il monitoraggio dei progressi
  • Migliori opportunità di finanziamento per i progetti locali su clima ed energia
  • Modalità innovative per fare rete, condividere e esperienze e costruire competenze attraverso eventi regolari, gemellaggi, webinar o discussioni online
  • Supporto pratico (helpdesk) e documenti e strumenti di guida per i Firmatari
  • Facilità di accesso ad un know-how di eccellenza ed a casi studio esemplari
  • Facilità di autovalutazione e scambio tra pari attraverso il template comune per il reporting ed il monitoraggio
  • Quadro di riferimento per l'azione flessibile ed adattabile ai bisogni locali

Dei vantaggi niente male non credi?

Come far aderire il tuo comune al Patto dei Sindaci

Il tuo comune può aderire al Patto dei Sindaci principalmente in tre modi: come firmatario, come coordinatore o come sostenitore.

Gli enti locali che sono stati costituiti da rappresentanti eletti in modo democratico, senza limiti di dimensione o di un livello particolare di attuazione delle politiche attinenti al clima e all'energia possono aderire come firmatari. Possono decidere sia di aderire singolarmente, sia di presentare in modo congiunto un Piano d'Azione per il Clima e l’Energia Sostenibile finalizzato al raggiungimento dell’obiettivo principale di ridurre del 40% le emissioni di gas serra e del rafforzamento della resilienza al cambiamento climatico.

Province, regioni, ministeri, aree metropolitane, raggruppamenti di autorità locali è idoneo ad aderire come coordinatore.

Associazioni di enti locali e regionali, reti, agenzie tematiche locali e regionali, federazioni Europee e associazioni senza scopo di lucro possono aderire come sostenitori.

Come presentare il Patto dei Sindaci al tuo comune

Per presentare e aderire al movimento mondiale del Patto dei Sindaci, il tuo comune dovrà intraprendere i seguenti step:

  1. Presentare l'iniziativa del Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia al consiglio comunale. Per facilitare la discussione del consiglio, è possibile scaricare  il documento di impegno al seguente link.
  2. Dopo la delibera ufficiale del consiglio, conferire mandato al sindaco - o a un rappresentante di grado equivalente del consiglio - per firmare il modulo di adesione del Patto.
  3. Dopo la firma, completare le informazioni online e caricare il modulo di adesione debitamente firmato. Prendere nota dei passi successivi, evidenziati nella email di conferma inviata al Consiglio dell’ente locale.

Il Patto dei Sindaci come sinonimo di innovazione

Se volessimo sintetizzare il Patto dei Sindaci con una parola, sceglieremmo sicuramente innovazione. 

Ed è proprio per questo che tutti i comuni e gli enti che si battono per portare innovazione nella propria area dovrebbero firmare il Patto. L’innovazione può partire da tantissime vie e ne abbiamo parlato diverse volte anche in tema di digitalizzazione delle PA. Non è mai sufficiente acquistare strumenti innovativi come CiviCam: occorre sempre lanciarsi in modo proattivo per apportare l’innovazione necessaria per fare un passo in più.

Se ti è piaciuto, condividi l'articolo

Scopri tutto quello che può fare CiviCam
per la digitalizzazione della tua PA!


ARTICOLI CORRELATI


Leggi le ultime news

Gli ultimi articoli